fbpx

Ladri, non vi temo!

In estate, una delle maggiori preoccupazioni sia di privati che di proprietari di negozi è il pericolo di subire un furto.

Questa tendenza viene confermata da alcune attendibili statistiche indicanti un significativo incremento dei furti in casa non soltanto in ville o case isolate, ma anche in appartamenti condominiali.

Secondo i dati della Polizia di Stato, gli obiettivi preferiti sono le abitazioni singole (villette, casali, ville anche inserite in complessi residenziali) e gli appartamenti (preferibilmente a pianterreno, al primo oppure all’ultimo piano).

I più recenti dati del Censis hanno registrato in estate oltre 700 furti al giorno, circa 30 ogni ora, uno ogni due minuti: si tratta di valori impressionanti, che fanno riflettere.

Una situazione preoccupante, fortemente percepita dai cittadini.
È sempre un rapporto del Censis (stilato nell’aprile 2021) a sottolineare la mancanza di sicurezza e il disagio provati dagli italiani.
Il 28% degli italiani, infatti, afferma di sentirsi spaventato e insicuro riguardo la possibilità di furti in casa; per quanto riguarda i soggetti vulnerabili, tale numero sale al 41,3%.
Per affrontare il problema e ristabilire la giusta condizione di sicurezza, sia che si tratti della propria abitazione che della propria attività, è buona norma installare dei sistemi di sicurezza per dissuadere i malintenzionati e tutelarsi con una polizza assicurativa.

Sicurezza alla portata di tutti

Uno dei principali fattori discriminanti è rappresentato dal tempo: in estate, infatti, le case sono vuote, perché gli abitanti si trovano in vacanza e pertanto i ladri possono agire in libertà. Anche trovandosi di fronte a porte blindate, cancelli, inferriate o finestre corazzate, essi sono in grado di trovare una via d’ingresso, potendo agire indisturbati per tutto il tempo di cui hanno bisogno.

L’efficacia dei sistemi antifurto e l’importanza di scegliere un allarme casa adeguato, si basa appunto sul “disturbare” queste incursioni. Mediante appositi allarmi vengono evitati i furti in casa mettendo i ladri in difficoltà proprio agendo sul fattore tempo, segnalando tempestivamente e rumorosamente la presenza di estranei e allertando chi di dovere.

Chi parte per le vacanze e non dispone di un’adeguata protezione, di solito si allontana dalla propria abitazione con molti timori, derivanti da comportamenti inevitabili, ma potenzialmente rischiosi. Il timore di chi parte per le vacanze non è soltanto legato ai beni materiali che potrebbero essere rubati, ma anche ai danni morali collegati al furto di oggetti cari e dotati di un profondo valore affettivo. Spesso è proprio il sentirsi violati nella propria intimità di casa a ferire maggiormente chi subisce un furto, una violenza psicologica che crea un disagio duraturo nel tempo.

I sistemi antifurto più adatti quando non sei a casa

Difese passive

Le difese passive per proteggere un’abitazione sono le seguenti:

•porte e portoni blindati;

•inferriate alle finestre;

•infissi corazzati;

•vetri antisfondamento;

•deadlock per disincentivare gli scassi;

•spargimento di sostanze lubrificanti sui davanzali;

•cassaforte interna.

Difese attive

Le difese attive sono quelle che, come indica il termine, si attivano automaticamente nel momento in cui vengono sollecitate da un contatto con persone che cercano di entrare in casa. Si tratta di sistemi che vengono disattivati soltanto da chi conosce i codici di sicurezza ad essi collegati.

• videosorveglianza (possono essere a circuito chiuso oppure IP – Internet Protocol);

• allarme perimetrale, incentrato su obiettivi sensibili fissi oppure sulla registrazione di movimenti e vibrazioni rilevate in tempo reale

• collegamento antifurto a centrali operative (possono essere un istituto di vigilanza oppure la stazione di Polizia o Carabinieri)

Come la domotica ci aiuta in vacanza

L’integrazione domotica dei sistemi antintrusione si sta diffondendo sempre di più grazie alle perfezionate prestazioni che offre. Finalizzati a migliorare il livello di sicurezza di qualsiasi abitazione (sia singola che condominiale), i sistemi di controllo remoto sono integrati all’impiantistica intelligente della casa.

Spesso questi dispositivi associano le funzioni di un tradizionale antifurto con quelle della videosorveglianza che riprende, registra e trasmette le informazioni acquisite.

Chi si trova in vacanza può quindi controllare la reale situazione della propria abitazione, utilizzando sistemi antifurto gestibili da remoto, tramite app presenti su tablet o smartphone. Un impianto di questo genere è sempre connesso alla rete wi-fi e consente dunque di monitorare costantemente le condizioni logistiche dello stabile di riferimento. In caso di effrazione, la centralina operativa invia immediatamente una notifica d’allarme, che permette di intervenire con la massima tempestività.

Momenti maggiormente a rischio furto

Il momento migliore per scassinare un’abitazione non è sempre la notte, perché in estate il caldo spesso impedisce di riposare ed è frequente che persone insonni siano presenti in abitazioni contigue. Un momento molto favorevole è quello del primissimo pomeriggio, indicativamente subito dopo pranzo, quando le temperature afose spingono le persone a rimanere in casa con le finestre chiuse. Anche in tarda mattinata i ladri sono facilitati a scassinare.

Vademecum per le vacanze sicure

•Fare in modo che la cassetta delle lettere venga svuotata regolarmente.

•Incaricare qualcuno di annaffiare le piante.

•Non annunciare sui social i programmi delle vacanze.

•Mantenere qualche luce accesa all’interno e all’esterno dell’abitazione.

•Se sono presenti fili per stendere la biancheria, lasciare qualche indumento appeso.

•Non arrotolare lo zerbino.

•Non disattivare la segreteria telefonica.

•Adottare sistemi di sicurezza passiva, come porte blindate, grate alle finestre, serramenti corazzati.

•Utilizzare sistemi di sicurezza attiva, come sistemi di allarme, videosorveglianza e sistemi di collegamento con personale specializzato

Con UnipolSai puoi stare al sicuro

Unibox C@SA è l’innovativo dispositivo telematico che rileva le emergenze in casa e ti avvisa in tempo reale in caso di pericolo.

Unibox C@SA può rilevare, attraverso i suoi sensori, perdite di acqua, fughe di gas, monossido di carbonio, fumo, intrusione, assenza di corrente. Per proteggere con la domotica avanzata quello a cui tieni di più, anche quando sei fuori casa.

Per te, fino al 30 settembre 2022, tre mesi di polizza a 1€ e uno scontro del 15%

>> CONTATTA L’AGENZIA



Erreci Assicurazioni