fbpx

Assistenza sinistri e liquidazione del danno più veloce!

Gli automobilisti con qualche anno di patente sulle spalle probabilmente ricorderanno la sensazione di incertezza e di preoccupazione che si avvertiva quando si subiva un danno per un incidente stradale e si doveva chiedere il risarcimento alla Compagnia dell’automobilista responsabile. Cosa devo fare? A chi devo rivolgermi? Quanto dovrò attendere per ottenere il risarcimento?

Preoccupazioni e ansie che sono state in gran parte superate grazie all’entrata in vigore del Codice delle Assicurazioni Private (in particolare gli articoli 149 e 150) che prevede che ci si debba rivolgere direttamente alla propria Compagnia nel caso in cui l’incidente non sia stato causato da noi o la responsabilità sia nostra solo in parte.

Una bella comodità per tutti gli assicurati che certamente preferiscono avere come riferimento il proprio Agente e la propriaCompagnia di assicurazioni. Vediamo come funziona.

Che cosa è il risarcimento diretto?

Il risarcimento diretto è la procedura di risarcimento del danno in caso di incidente stradale, che consente al danneggiato non responsabile – o responsabile solo in parte – di essere risarcito, in presenza di determinate condizioni[1], direttamente dalla propria Compagnia di assicurazione.

In questo modo non è necessario rivolgersi all’assicurazione della controparte, velocizzando quindi l’intero processo di liquidazione del danno.

Il risarcimento diretto è regolato dalla C.A.R.D. (Convenzione tra Assicuratori per il Risarcimento Diretto), una convenzione che permette agli assicurati di usufruire di questa vantaggiosa modalità di liquidazione solo se la propria Compagnia fa parte dell’accordo. È opportuno segnalare che le Compagnie di assicurazione italiane sono obbligate ad aderire al sistema C.A.R.D., mentre per quelle straniere l’adesione attualmente è facoltativa. Per questo motivo, nel caso in cui sia stata stipulata una polizza con un’impresa non italiana che non partecipa alla procedura per il risarcimento diretto, si dovrà necessariamente rivolgere la richiesta di indennizzo alla Compagnia del danneggiante (risarcimento ordinario). Segnaliamo che, mentre scriviamo, il Governo ha inserito nel disegno di legge sulla concorrenza una norma che prevede l’obbligo di adesione al sistema del risarcimento diretto anche per le compagnie straniere operanti in Italia, per cui, se la norma verrà approvata dal Parlamento, tutti gli assicurati italiani potranno accedere a questa procedura facilitata.

Quando si applica il risarcimento diretto?

Il risarcimento diretto si applica:

– quando due veicoli a motore identificati sono entrati in collisione, senza coinvolgimento di altri responsabili;
– se il sinistro avviene in Italia, Repubblica di San Marino o Città del Vaticano;
– anche se nell’incidente siano stati coinvolti passeggeri;
– anche con lesioni ma di lieve entità subite dal conducente (cioè danni alla persona con invalidità permanente non superiore al 9%);
– se tali veicoli sono assicurati per la responsabilità civile obbligatoria (RC Auto) con Compagnie italiane o estere che abbiano aderito alla Convenzione C.A.R.D.
– La Compagnia fornirà tutte le informazioni necessarie sulle formalità da seguire e svolgerà opera di assistenza per spiegare i diritti dell’assicurato danneggiato.

Entro quando avviene il rimborso?

La Compagnia deve formulare un’offerta al danneggiato o negare il risarcimento motivandolo entro 90 giorni in caso di lesioni fisiche, oppure non oltre 60 giorni per danni a cose, che si riducono a 30 giorni in caso di compilazione congiunta da parte di entrambi i conducenti convolti nel sinistro della Constatazione Amichevole d’Incidente (modulo blu).

La Compagnia procede al pagamento della somma offerta entro i 15 giorni successivi al ricevimento dell’accettazione o della non accettazione o in caso di sua mancata risposta (negli ultimi due casi, la somma corrisposta verrà imputata all’eventuale liquidazione definitiva del danno).

L’incidente automobilistico è una situazione che, ovviamente, tutti speriamo di evitare, ma è proprio quando purtroppo questo evento accade che è molto importante poter contare su una rete di professionisti al nostro fianco che ci aiutino ad affrontare e a superare le difficoltà con rapidità e concretezza.

UnipolSai aderisce alla convenzione C.A.R.D. e indennizza direttamente ogni anno migliaia di propri assicurati coinvolti in sinistri, grazie a una capillare rete di Agenti, di uffici di liquidazione sinistri e di officine specializzate, con un servizio di eccellenza per velocità e soddisfazione dei clienti.



Erreci Assicurazioni